INCONTRA LA NOSTRA Guida Alpina:
Kester Elpiha Mushi

Tanzania - kester elipha mushi in piedi - kester mushi
Posizione: Guida Alpina
Data di nascita: 14 agosto 1996
Luogo di nascita: Moshi, Tanzania
Lingua parlata: inglese e swahili
Numero di anni nel settore dei viaggi: 6 anni, due anni come facchino e quattro anni come guida
Numero di anni di lavoro con Easy Travel: Da luglio 2022

A proposito di Kester

Ero il figlio più piccolo di tre anni e vivevo con i miei genitori, mia sorella e mio fratello. Ho frequentato la Nkwarungo Primary School dal 2004 al 2010 e poi la Nkwamwasi Secondary School dal 2011 al 2014. Mentre studiavo a scuola, un giorno sognavo di diventare una guida turistica perché volevo sempre imparare cose nuove e interagire con persone di diverse parti del mondo. Essendo una guida, sapevo che avrei avuto l'opportunità di farlo.

Dopo aver terminato la mia prima educazione, nel 2015, sono andato al Naura Training Center e ho seguito un corso di guida turistica e ospitalità, che ho completato un anno dopo. Nel 2017 ho fatto la mia prima escursione sul Kilimangiaro come facchino e ho fatto molte altre escursioni fino al 2019. A quel tempo, ho deciso di andare di nuovo al college per aumentare la mia conoscenza della montagna. Di conseguenza, ho ottenuto la mia licenza di guida alpina nel 2019 e ho iniziato a lavorare come guida da allora fino ad ora.

Per tutto il tempo in cui ho lavorato come facchino e poi come guida, ho sentito molte persone dire che Easy Travel era la compagnia migliore per cui lavorare, che è diventato il mio obiettivo. Nel giugno 2022 ho ricevuto una telefonata da un amico che mi ha detto che stavano reclutando e ho fatto domanda immediatamente. Ho ottenuto la posizione e ho scoperto che era vero: sono davvero una delle migliori aziende per come trattano il proprio personale e perché forniscono il miglior servizio ai trekker.

Parco preferito in Tanzania

Il mio parco preferito in Tanzania è il Kilimanjaro National Park. Il parco offre opportunità di lavoro alla gente del posto, come chef, facchini e guide per ogni viaggio.

Percorso preferito

Il mio percorso preferito è il percorso Machame che richiede sette giorni

Cibo preferito

Il mio cibo preferito sono le banane con il manzo. Dove sono nato nella regione del Kilimangiaro, e questo è uno dei nostri pasti principali perché molte persone piantano banane. Alcune famiglie mangiano questo alimento ogni domenica!

Passatempo favorito

Il mio hobby preferito è giocare a calcio, che è un buon modo per mantenersi in salute e in forma. Mi permette di incontrare i miei amici più cari e divertirmi.

Programma televisivo preferito

Il mio programma televisivo preferito è Money Heist perché le persone usano molta energia per far funzionare i loro piani e, alla fine, cercano di avere una vita migliore.

Cantante/gruppo preferito

Il mio cantante preferito è Don Williams. Mi è piaciuta la musica country sin da quando ero giovane. Don Williams è uno di quei cantanti che possono farti amare la musica country grazie ai messaggi che trasmette nelle sue canzoni.

14 Domande e risposte con Kester Mushi 

Il Kilimangiaro è molto famoso in tutto il mondo per la sua bellezza. È una montagna ricoperta di alberi – in alcune parti – e con molti paesaggi sorprendenti. La zona più alta è coperta da ghiaccio e ghiacciai. È la montagna indipendente più alta del mondo e la montagna più alta dell'Africa. I paesaggi cambiano e sono diversi in tutta la montagna a causa delle eruzioni storiche. Alcuni paesaggi che stupiscono ogni trekker sono la Lava Tower, il picco Mawenzi, il picco Kibo e la valle Karanga.

Il mio percorso preferito è il Machame, che impiega sette giorni. Questo perché è uno dei percorsi migliori per consentire agli escursionisti di acclimatarsi bene durante le escursioni. Cammineranno in alto e dormiranno in basso, quindi il corpo si adatta e si adatta all'altitudine più facilmente. Oltre a un buon acclimatamento, offre paesaggi affascinanti come la Torre di Lava, il Muro di Barranco e la Valle di Karanga.

Easy Travel è la scelta migliore per gli escursionisti per scalare il Monte Kilimangiaro grazie al loro ottimo servizio. Le migliori attrezzature, come tende di alta qualità, sono fornite per garantire che l'equipaggio e gli escursionisti possano dormire comodamente. Il cibo offerto è eccellente e sufficiente sia per gli escursionisti che per l'equipaggio. L'azienda dispone di facchini e guide amichevoli, esperti e competenti. Per il trasporto, Easy Travel ha veicoli molto ben tenuti e super puliti che ti portano in montagna e ritorno. Infine, l'equipaggio è ben pagato, il che li aiuta a prendersi cura delle loro famiglie.
Il mio mese preferito dell'anno per scalare il Kilimangiaro è novembre. Questo perché il tempo è "amichevole" e c'è meno possibilità di precipitazioni. Anche i venti sono meno violenti. Quando il tempo è bello, gli escursionisti ottengono una vista migliore poiché c'è meno nebbia. Se prendi la Machame Route, il secondo giorno, alla grotta di Shira, gli escursionisti possono vedere splendidi tramonti. Il quarto giorno, in cima al Barranco Wall, c'è sempre una buona vista della montagna e della foresta. Gli escursionisti sperimenteranno un alto tasso di successo in vetta sulla montagna durante la stagione secca.
La mia parte preferita del Kilimangiaro è la vetta. Questo perché, dopo aver raggiunto la vetta, è la destinazione finale, e gli escursionisti vedono i loro sogni diventare realtà. La vetta è a 5895 m sul livello del mare. A volte le persone sognano per dieci anni o più di arrivare a questo punto, e poi il sogno diventa realtà! Non puoi rimanere in questa zona troppo a lungo a causa dei bassi livelli di ossigeno. Dopo aver scattato le foto, puoi guardarti intorno per 15-20 minuti prima di tornare al campo base per sicurezza.
Quello che la gente non si aspetta dal Kilimangiaro è quanto sia bello. Sono storditi dalla formazione delle rocce, ma forse la cosa più sorprendente è come guide e facchini lavorino insieme e collaborino per far sì che i sogni dei trekker diventino realtà. Alcuni trekker si chiedono come i facchini possano trasportare bagagli pesanti fino a 20 kg e camminare così velocemente fino al campo successivo. Questi ragazzi possono piantare la tenda nel campeggio pubblico anche se nevica. Alcuni trekker portano molti snack, poiché non si aspettano cibo adeguato in montagna. Ma presto si chiedono come l'equipaggio cucini cibo fresco e gustoso sulla montagna!
La parte che preferisco della cultura in Tanzania è che le persone sono umili e amichevoli, anche se ci sono più di 120 tribù. Noi tanzaniani viviamo pacificamente; non litighiamo. Considero la Tanzania un paese pacifico. Ogni tribù in Tanzania ha la sua lingua, cultura e costumi tribali. La maggior parte delle tribù ha un abito tribale individuale, dal quale puoi facilmente identificarti, anche se li incontri fuori dalla loro area nativa. 

senza pensieri, che significa "non preoccuparti".

Palo palo, che significa "lentamente, lentamente".

Rafiki, che significa "amico".

I nostri ospiti saranno sorpresi di apprendere che sono un discendente della tribù Chagga. I Chagga si trovano sulle pendici del Monte Kilimangiaro e si occupano principalmente di agricoltura e allevamento. Le colture che piantano principalmente sono banane, caffè e mais, e utilizzano l'acqua del Kilimangiaro per l'irrigazione e per usi domestici. Vivono all'interno di gruppi familiari; il loro pasto principale sono le banane con carne di manzo. Sono sempre felice di mostrare agli ospiti la mia cultura e insegnare loro la mia lingua e le persone.

Consiglierò agli altri di prepararsi bene per tutte le condizioni atmosferiche, come pioggia, vento, freddo e sole. I cambiamenti di altitudine possono influenzare gli escursionisti, quindi consiglio loro di camminare al ritmo giusto e di mettere in valigia pillole per l'altitudine. Le sfide che affronti non saranno permanenti, quindi devi essere paziente e avere una mentalità positiva verso qualsiasi cosa.

Porta l'attrezzatura da pioggia appropriata, inclusi pantaloni e una giacca. I vestiti caldi sono consigliati per il clima freddo. Per allenare il tuo corpo, prova a esercitarti su montagne e colline vicino a casa tua in quanto ciò può aiutarti a essere fisicamente in forma e il tuo corpo può abituarsi all'altitudine prima di scalare il Kilimangiaro.

Come guida alpina, ho scalato il Kilimangiaro più di 40 volte. Ho percorso tutti i vari percorsi, ma per la maggior parte del tempo preferisco il percorso Machame. È sempre il migliore nella stagione secca perché tutti possono camminare con sicurezza e pensare all'escursione, non alle condizioni meteorologiche avverse. In questo periodo insegno ai trekker a non arrendersi e a pensare positivo! In questo modo li aiuta a raggiungere la vetta.

Le sfide per scalare il Kilimangiaro sono:

Freddo: il tempo può cambiare, spesso di notte, durante il tragitto verso la vetta o in quota.

Pioggia: il tempo può essere brutto, con precipitazioni abbondanti, soprattutto nella stagione delle piogge. Questo non è sicuro e può essere pericoloso per la vita.

Altitudine: quando il corpo raggiunge altitudini più elevate, a volte reagisce e una persona può avere mal di montagna come mal di testa o vomito.

La mancanza di un'adeguata attrezzatura da montagna può mettere a disagio tutti se non hanno l'attrezzatura adeguata per proteggersi dalla pioggia o dal freddo. Se i vestiti si bagnano e non ne hai un altro set, non sarà facile andare in vetta.

Si consiglia un ritmo lento e costante perché permette al corpo di rilassarsi e abituarsi all'altitudine.

Normalmente ti consiglio di assicurarti che il tuo apporto alimentare sia sufficiente, con alimenti sani e digeribili. Assicurati di mangiare cibo a sufficienza, anche se hai perso l'appetito. Il corpo ha bisogno di molti liquidi durante l'escursione perché perdi molta acqua. Prendi pillole per l'altitudine in modo che possano aiutare il corpo ad adattarsi all'alta quota. Assicurati di avere abbastanza tempo per riposare quando arrivi al campo. Assicurati di vestirti con abiti caldi prima di dormire perché è meglio sentirsi al caldo che sentire freddo in montagna.

Una sfida sono le forti piogge, che a volte sono imprevedibili e non possono essere controllate. Può venire con forti venti e la pioggia fa bagnare il sentiero. Ciò può significare che gli scarponcini e l'attrezzatura da trekking si bagnano. Ecco perché è meglio fare trekking durante la stagione secca.

I venti forti possono verificarsi ad altitudini elevate, in luoghi esposti/aperti o nella zona sommitale. Ho affrontato venti forti, che danneggiano le tende, e i venti forti fanno sentire tutti molto freddi.

RECENSIONI DEI VIAGGIATORI

Guarda cosa hanno da dire i nostri ospiti
Tanzania - recensioni guida montatura - kester mushi

Per ulteriori recensioni, fare clic su Qui e digita Mount Kilimanjaro nella casella "Cerca recensioni".