Contorno :
    Aggiungi un'intestazione per iniziare a generare il sommario

    I 15 migliori consigli per scalare il Kilimangiaro

    11 minuti di lettura
    la vetta più alta

    Hai bisogno di consigli per scalare il Kilimanjaro? Ti abbiamo coperto! 

    Il Kilimangiaro è stato chiamato "il tetto dell'Africa" e c'è una buona ragione per questo. 

    Il Monte Kilimanjaro è la montagna africana più alta e la montagna indipendente più alta del mondo. Tuttavia, va notato che questa scalata da non perdere non è una passeggiata nel parco. 

    Per molti è un un'esperienza irripetibile, e devono essere preparati per questo. Prepararsi per un trekking come questo significa molto più che semplicemente mettersi in forma; se stai cercando un posto dove trovare tutte le informazioni di cui hai bisogno, abbiamo quello che fa per te.

    1. Arrampicati durante la stagione secca

    Suggerimenti per scalare il monte kilimanjaro

    Tecnicamente, tu può scalare il Kilimanjaro in qualsiasi momento dell'anno, ma dovresti? No.

    Se vai durante le stagioni umide (da marzo a maggio e da novembre a inizio dicembre), il tuo tasso di successo precipiterà e potresti anche non raggiungere il giorno della vetta. Il terreno è fangoso, rendendo difficile la salita e le tempeste sono frequenti, il che significa che trascorrerai la maggior parte del tuo tempo freddo e umido.

    Invece, scambia il brutto tempo con il sereno, cieli soleggiati della stagione secca. Tra gennaio e febbraio e tra giugno e ottobre, avrai le migliori condizioni per scalare con successo il Kilimangiaro.

    L'unico aspetto negativo? Non sarai l'unico sul sentiero. È il momento più popolare per scalare la montagna più alta dell'Africa.

    2. Treno per la vetta del Kilimangiaro

    Tanzania - allenamento per la vetta - i 15 migliori consigli per scalare il Kilimangiaro

    Quanto sei impegnato con il tuo abbonamento in palestra? Se la risposta non è un clamoroso "Sono sposato con il tapis roulant!" devi rispolverare il tuo abbigliamento sportivo se hai intenzione di affrontare giornate di trekking.

    Mentre escursionismo Kilimangiaro è possibile per quasi tutti, gli esperti di trekking raccomandano di allenarsi seriamente per la vetta. Senza un programma regolare in palestra (da quattro a cinque volte a settimana), una relazione impegnata con lo Stairmaster e escursioni da quattro a sette ore nel fine settimana con uno zaino da 10 kg, ti stai preparando per il fallimento.

    Non solo un alto livello di forma fisica rende il trekking più piacevole, ma aiuterà il tuo corpo ad affrontare lo sforzo fisico e a tenere a bada il mal di montagna. Quando dovresti iniziare formazione per il Monte Kilimanjaro? Almeno da sei a otto mesi prima del viaggio.

    3. Vacci piano per evitare il mal di montagna

    Tanzania - slow climber - I 15 migliori consigli per scalare il Kilimanjaro

    Il mal di montagna è tuo nemico numero uno sul Kilimangiaro. Impedisce alla maggior parte delle persone di raggiungere la vetta e potrebbe essere la tua rovina se sali troppo velocemente, poiché l'ossigeno è necessario ad altitudini estreme.

    Durante il tuo trekking, le tue guide spesso dicono "palo.” È swahili per "piano piano.” La ragione? Più lenta è la tua ascesa, più tempo il tuo corpo avrà per acclimatarsi all'alta quota livello di ossigenos goccia. Se sali troppo velocemente rischi di ammalarti e di essere costretto a scendere per salvarti la vita.

    Quindi prendilo”palo palo.” Goditi il scenario, non abbiate fretta e prima che ve ne accorgiate sarete in cima alla vetta più alta dell'Africa!

    4. Scegli attentamente il tuo percorso

    Tanzania - scegli il percorso con attenzione - I 15 migliori consigli per scalare il Kilimangiaro

    Le sette rotte del Kilimangiaro suonano come la premessa di un reality show di Netflix. “Scegli saggiamente il tuo percorso e raggiungerai la cima. Scegli male e potresti non farlo.

    Quindi, come scegli il miglior percorso del Kilimangiaro? Tutto si riduce alle preferenze personali. Ecco una rapida ripartizione di ciò che puoi aspettarti da ciascuno di essi:

    • Percorso Marangu: La rotta Marangu è la più veloce, economica e comoda. Tuttavia, la possibilità di successo è bassa perché hai solo cinque giorni per raggiungere la vetta.
    • Percorso Machame: La Machame Route è una bellissima rotta. Risale il fianco meridionale e impiega dai sei ai sette giorni per raggiungere la vetta. Il rovescio della medaglia? È un percorso popolare e difficile.
    • Percorso Lemosho: La Lemosho Route è una delle migliori rotte del Kilimangiaro con un alto tasso di successo. È un percorso incredibilmente panoramico lungo la cresta occidentale con meno persone e richiede dai sei ai nove giorni per essere completato.
    • Percorso Rongai: La Rongai Route è l'unica via che si avvicina alla vetta da nord. È una salita più facile di Machame, Lemosho e Shira ma non è così panoramica.
    • Percorso Circuito Nord: La Northern Circuit Route è la più lunga delle vie di arrampicata del Kilimangiaro e la più recente. Ha alti tassi di successo e uno splendido scenario lungo il percorso.
    • Percorso dell'Umbwe: La Umbwe Route è la via del Kilimangiaro più breve, più ripida e più difficile. Dovresti provarlo solo se sei un scalatore esperto e sei sicuro che il tuo corpo risponderà bene all'altitudine.

    5. Investi in attrezzature di alta qualità

    Tanzania - attrezzatura di alta qualità - I 15 migliori consigli per scalare il Kilimanjaro

    Scalare il Kilimangiaro non è niente da ridire. È una montagna di 19.000 piedi, dopotutto. Se vuoi scalare con successo il Kilimangiaro, devi investire in attrezzature di alta qualità.

    Seriamente, non lesinare.

    Hai bisogno di vestiti, scarponcini da trekking o comode scarpe da passeggio e altre necessità escursionistiche fatte per il trekking e in grado di sopportare le temperature gelide di Kili quando entri nella zona alpina.

    Scegliere l'opzione più economica del negozio non ti tiene al caldo né rende piacevole il viaggio.

    Stai ancora cercando di decidere cosa mettere in valigia? Dai un'occhiata al nostro Liste di imballaggio del Kilimangiaro.

    6. Prepara strati per le diverse zone climatiche

    Tanzania - strati per diverse zone climatiche - i 15 migliori consigli per scalare il Kilimanjaro

    Uno dei fatti affascinanti sul Kilimangiaro è che ha cinque diverse zone climatiche. Quando inizi l'escursione, camminerai attraverso una foresta pluviale umida. Ospita animali selvatici, fastidiose zanzare e temperature elevate.

    Ma più sali, più fa freddo e presto dovrai abbandonare i pantaloncini strati isolanti sopravvivere alle gelide calotte glaciali del Kilimangiaro. Quando fai le valigie, opta per gli strati. 

    È uno dei migliori consigli per scalare il Kilimanjaro che renderà la tua vita 10 volte più accessibile e ti aiuterà ad adattarti rapidamente alle diverse zone climatiche della montagna.

    7. Prepara snack ipercalorici

    Tanzania - shutterstock 768690031 - I 15 migliori consigli per scalare il Kilimanjaro

    Sai cosa non ha il Kilimangiaro? Pizzerie e caffetterie aperte 24 ore su 24 per saziare i tuoi morsi della fame.

    Mentre il tuo chef si occuperà di preparare tre pasti principali nutrienti, tu dovrai portare qualche snack ipercalorico ed energetico per conquistare la montagna.

    La tua grazia salvifica saranno cose come:

    • barrette proteiche
    • carne secca
    • frutta secca
    • noccioline

    Mancia: Tieni i tuoi snack nelle tasche degli spallacci dello zaino. Renderà 10 volte più semplice raggiungere la carne secca e aiuterà a tenere a bada gli effetti del trekking in alta quota.

    8. Bere molta acqua e mettere in valigia bottiglie d'acqua

    Tanzania - bevi molta acqua 1 - i 15 migliori consigli per scalare il Kilimangiaro

    Senza dubbio, bere molta acqua è uno dei consigli più essenziali per scalare il Kilimangiaro. L'alta quota e l'esercizio fisico ti faranno sudare e disidratarti velocemente.

    Per evitare ciò, porta una sacca d'acqua da tre litri. Si allaccia sul retro dello zaino e l'ugello si blocca sulla cinghia anteriore. Quando hai sete, mordi semplicemente l'ugello e voilà! Hai acqua senza bisogno di fermarti o togliere la borsa.

    Ma puoi portare di più.

    Dopo il primo giorno, riempirai l'acqua dai ruscelli vicini. Dovresti portare con te compresse per la purificazione dell'acqua (pillole di iodio) per purificare l'acqua e reidratare le bustine (se non ti piace il sapore di iodio).

    Infine, avrai bisogno di una bottiglia d'acqua Nalgene da un litro. Questo ti aiuterà a raggiungere la capacità di carico dell'acqua consigliata da quattro a cinque litri e ti aiuterà nella notte in vetta.

    A causa delle temperature gelide nella parte superiore del Kilimangiaro, la valvola della vescica dell'acqua si congela, il che significa che non sarai in grado di bere da essa. La bottiglia d'acqua non ha questo problema e ti manterrà idratato mentre spingi verso la cima della montagna all'alba.

    9. Paga per la "Banca d'America": un bagno privato portatile

    Tanzania - shutterstock 1683569785 - I 15 migliori consigli per scalare il Kilimanjaro

    Al prezzo basso di $100, puoi avere la comodità del primo mondo in cima alla vetta più alta dell'Africa. La "Bank of America" è una tenda da bagno con cerniera, impermeabile e portatile, ed è uno dei migliori consigli per scalare il Kilimangiaro.

    Senza di esso, dovrai camminare verso le vecchie latrine di legno o trovare un riparo dietro gli affioramenti vulcanici. Ti salverà dalle lunghe file o dal camminare per trovare un buco nel terreno nel cuore della notte.

    Non è un must ma un comfort che renderà l'escursione molto più sopportabile.

    10. Segui il consiglio del tuo medico e porta le medicine

    Tanzania - consiglio del medico - i 15 migliori consigli per scalare il Kilimangiaro

    Visitare il medico prima di imbarcarsi sul volo e atterrare in Tanzania. La giungla della pianura è piena di zanzare e qui la malaria è un rischio reale, quindi porta con te farmaci antimalarici se puoi. 

    Più sali, potresti aver bisogno dell'aiuto di pillole per l'altitudine per acclimatarti, e batteri sconosciuti possono mettere fuori combattimento il tuo sistema immunitario.

    Una rapida visita dal medico può aiutarti a prepararti per eventuali intoppi di salute e portarti in vetta.

    Mancia: Fai scorta di eventuali altri farmaci specializzati o articoli da toeletta di cui hai bisogno prima di uscire di casa. Astenersi dal dare per scontato che tutto sarà prontamente disponibile in Tanzania.

    11. Rompi prima le scarpe da trekking

    Tanzania - scarpe da trekking - i 15 migliori consigli per scalare il Kilimangiaro

    Quando si fa trekking sul Kilimangiaro, le scarpe da trekking comode sono fondamentali. Non c'è niente di peggio che farsi venire le vesciche durante un trekking di più giorni. È doloroso, scomodo e ti farà pentire di aver cercato su Google: "Come scalare con successo il Kilimangiaro".

    Se acquisti scarpe nuove per il trekking, assicurati che gli stivali siano isolanti, impermeabili e abbiano un eccellente supporto per la caviglia. E ricordati di provare gli scarponi con i calzini da vetta! Una volta che sei soddisfatto, porta le tue scarpe da trekking sui sentieri.

    Una buona regola empirica? Fai un'escursione di almeno 100 km con le tue nuove scarpe prima di dirigerti verso il Kilimangiaro.

    Mancia: Indossa le scarpe da trekking sull'aereo. Rimarrai senza il tuo oggetto più essenziale se il tuo bagaglio dovesse smarrirsi.

     

    12. I migliori consigli per scalare il Kilimangiaro: prenditi del tempo per riposare

    Tanzania - prenditi del tempo per riposare - i 15 migliori consigli per scalare il Kilimangiaro

    La cura di sé è la tua priorità numero uno durante il trekking sul Kilimangiaro. Senza di esso, potresti spingere troppo forte il tuo corpo e dover tornare indietro. Per evitare ciò, fai di questo consiglio per scalare il Kilimangiaro il tuo mantra: prenditi del tempo per riposare.

    Durante il giorno, prenditi una pausa se ne hai bisogno. Ricorda, non sei in montagna a cercare di battere un record mondiale. Sei lì per scalare il Kilimangiaro da solo. Quindi prenditi cura di te stesso.

    Al campo, usa solo ciò che è necessario. Sdraiati nella tua tenda, rilassati e cena anche se non hai fame. Il tuo corpo ha bisogno di calorie per riprendersi e avere abbastanza energia per farti scalare la montagna.

    13. Scegli una compagnia rispettabile per la tua scalata del Kilimangiaro

    Tanzania - Guida alle montature easytravel - I 15 migliori consigli per scalare il Kilimangiaro

    In definitiva, fare un'escursione indimenticabile sul Kilimangiaro si riduce alla scelta di un rinomata compagnia di trekking con guide esperte.

    Anche se scegliere il prezzo più basso è allettante, stai giocando d'azzardo con la tua sicurezza. 

    Le compagnie turistiche economiche o sconosciute sono spesso inaffidabili e non utilizzano attrezzature di alta qualità. Se la tua guida è "verde" e non sa come rilevare o curare il mal di montagna, potresti trovarti in una grave situazione medica.

    Buone compagnie di trekking del Kilimangiaro utilizza le guide per aumentare le tue possibilità di raggiungere la vetta in sicurezza e avere prove a sostegno di ciò.

    14. Trova una ragione

    Tanzania - trova un motivo per scalare - i 15 migliori consigli per scalare il Kilimangiaro

    Prendi a cuore questo consiglio: decidere il motivo per cui scalare il Kilimangiaro è essenziale. La tua ragione è la tua motivazione e, senza motivazione, da dove inizi? I giorni di escursione richiederanno molto lavoro e, per una scalata di successo, dovrai rimanere motivato.

    15. Ascolta il tuo corpo

    Tanzania - ascolta il tuo corpo - i 15 migliori consigli per scalare il Kilimangiaro

    Ci sono alcuni segnali critici riguardo al mal di montagna; se li ignori, non andiamo lì. Vogliamo che tu sia al sicuro e, per farlo, devi ascoltare e rispettare il tuo corpo. Non cercare di spingerti oltre quanto sai di poter andare.

    Pronto a conquistare il Kilimangiaro?

    Abbonamento palestra? Controllo.

     

    Bastoncini da trekking e attrezzatura da trekking? Controllo.

    Voli per Tanzania? Triplo controllo.

    Ora che sai come scalare con successo il Kilimangiaro, non resta che prenotare il tuo Pacchetto trekking Kilimangiaro. Scegli il tuo percorso e ti portiamo sul Tetto d'Africa!

    Domande frequenti – Suggerimenti per scalare il Kilimanjaro (FAQ)

    Quanto devo essere fisicamente in forma per scalare il Kilimanjaro?

    La scalata del Kilimanjaro è molto impegnativa e richiede una buona forma fisica. Anche se non è necessario essere un alpinista esperto, prima della scalata dovresti aver intrapreso una qualche forma di allenamento cardiovascolare, comprese attività come corsa, ciclismo o nuoto.

    È utile anche includere allenamenti in salita e in salita su scale, che imitano da vicino le azioni coinvolte nel trekking in montagna. Ricorda, il Monte Kilimanjaro è una scalata non tecnica, il che significa che non sono necessarie abilità alpinistiche, ma sono indispensabili buone condizioni di resistenza fisica, forza e forma cardiovascolare.

    Qual è il periodo migliore per scalare il Kilimanjaro?

    I periodi migliori per scalare il Monte Kilimanjaro sono durante le sue due stagioni secche: da gennaio a metà marzo e da giugno a ottobre. In questi periodi il cielo è generalmente più sereno e la possibilità di incontrare pioggia è minima.

    Ciò può migliorare la tua esperienza di arrampicata e le tue possibilità di raggiungere la vetta. Tuttavia, gli alpinisti possono scalare la montagna in qualsiasi momento dell'anno con la preparazione e l'attrezzatura adeguate.

    Di quale attrezzatura ho bisogno per il Monte Kilimanjaro?

    L'attrezzatura che porterai svolgerà un ruolo fondamentale nel tuo comfort, sicurezza e, in definitiva, nel tuo successo. Gli articoli essenziali includono scarponi da trekking di qualità, abbigliamento a strati per adattarsi a temperature variabili, abbigliamento antipioggia, attrezzatura per il freddo per la notte in vetta, guanti, cappelli, occhiali da sole e crema solare per la protezione solare. 

    Avrai anche bisogno di uno zaino da giorno, una borsa più grande da trasportare per i portatori, un sacco a pelo di buona qualità, bastoncini da trekking per il comfort in salita e in discesa e una riserva d'acqua per l'idratazione.

    Qual è il percorso più popolare per scalare il Kilimanjaro?

    Il percorso più popolare per la scalata del Monte Kilimanjaro è il percorso Marangu, noto come il percorso “Coca-Cola”, per la sua accessibilità e relativa facilità. Questo percorso offre rifugi per l'alloggio e richiede dai cinque ai sei giorni per essere completato. 

    Tuttavia, vale la pena notare che altri percorsi, come il percorso Machame o Lemosho, sebbene più difficili e più lunghi, spesso hanno tassi di successo più elevati a causa dei periodi di acclimatazione migliori.

    Come posso affrontare il mal di montagna durante la scalata del Kilimanjaro?

    Il mal di montagna acuto (AMS) è una preoccupazione comune quando si scala il Kilimanjaro. Il modo migliore per prevenirlo è salire lentamente e consentire al corpo di acclimatarsi all'altitudine crescente.

    Bere molta acqua, mangiare cibi nutrienti ed evitare l’alcol può aiutare. Se inizi a manifestare sintomi come mal di testa, affaticamento, disturbi di stomaco, vertigini o disturbi del sonno, è fondamentale informare la guida, poiché la discesa immediata è solitamente il trattamento migliore.

    Qual è la percentuale di successo della scalata del Kilimanjaro?

    La percentuale di successo dell'arrampicata sul Monte Kilimanjaro varia in modo significativo in base a diversi fattori, tra cui il percorso selezionato, la durata del trekking, il livello di forma fisica e l'acclimatazione. Le percentuali di successo possono variare da 50% a oltre 85%.

    I percorsi di durata più lunga, che consentono quindi una migliore acclimatazione, tendono ad avere tassi di successo più elevati. Naturalmente anche i fattori individuali contribuiscono, ma con una buona preparazione e guida molti alpinisti riescono a raggiungere la vetta con successo.

    Quali provviste di cibo e acqua sono disponibili durante la scalata?

    Durante un trekking organizzato, la tua squadra includerà un cuoco che preparerà tutti i pasti durante la scalata. I pasti sono in genere ricchi di carboidrati per fornire energia e contengono frutta fresca, verdura, carne, cereali e latticini.

    Prima della scalata di ogni giorno, riempirai thermos o bottiglie d'acqua con acqua purificata. Ogni notte al campo viene fornita acqua potabile aggiuntiva. Dovresti bere almeno 3 litri di acqua al giorno per rimanere idratato e favorire l'acclimatazione.

    Che tipo di allenamento è consigliato per scalare il Kilimanjaro?

    Oltre all'allenamento cardiovascolare (corsa, ciclismo, nuoto), l'allenamento di forza e resistenza dovrebbe far parte del tuo regime. Concentrati sul rafforzamento del core e delle gambe.

    Fare escursioni in aree locali con uno zaino zavorrato può fornire un buon allenamento al corpo e acclimatare i piedi a camminare con gli stivali per periodi prolungati. Inoltre, prendi in considerazione l'allenamento ad alta quota o l'utilizzo di un tapis roulant su un piano inclinato se vivi in una zona pianeggiante.

    Quanto tempo ci vuole per scalare il Monte Kili?

    Il tempo per scalare il Kilimanjaro dipende principalmente dal percorso scelto. La maggior parte dei percorsi richiede dai cinque ai sette giorni, anche se alcuni possono richiedere fino a nove o più giorni. 

    I percorsi di maggiore durata offrono una migliore acclimatazione e, di conseguenza, un tasso di successo più elevato. Prendersi abbastanza tempo per una corretta acclimatazione è fondamentale per aumentare le possibilità di raggiungere la vetta.

    Cosa posso aspettarmi dalla vetta del Kilimanjaro?

    La vetta del Kilimanjaro è un'esperienza arricchente. Una volta raggiunta la vetta, gli scalatori scruteranno il vasto paesaggio africano dall'Uhuru Peak, il punto più alto della montagna.

    Un sostanziale cartello in legno, un punto fotografico orgoglioso e atteso da molti escursionisti, segna la cima del Kilimangiaro. A 5.895 m sul livello del mare, sarai in cima all'Africa, un risultato ed un'esperienza indimenticabili.

     

     

    Musaddiq Gulamhussein - Proprietario - Easy Travel Tanzania

    Circa l'autore: Musaddiq

    Incontra Musaddiq Gulamhussein, proprietario di Easy Travel Tanzania, una compagnia turistica che crea esperienze di safari che cambiano la vita da oltre 35 anni. Musaddiq ha esplorato la Tanzania, sviluppando una profonda comprensione delle culture e delle tradizioni locali. Segui il suo viaggio e scopri l'esperienza del Safari africano attraverso i social media e il blog di Easy Travel.

    Mettiti in contatto

    Leggi altri blog come questo:

    Hai domande? Siamo qui per aiutare!